Logo
Edicola digitale
+

La confessione, Giorgio Gori e Silvio Berlusconi: "Quando ci disse che scendeva in politica, a Mediaset temevamo la catastrofe"

"Silvio Berlusconi in politica? Una catastrofe". Giorgio Gori, primo ospite della nuova stagione de La Confessione di Peter Gomez in onda sul Nove venerdì sera alle 22.45, ricorda i giorni in cui il mondo Fininvest/Mediaset tremò. "Eravamo tutti molto preoccupati, vedevamo la prospettiva di un impegno diretto in politica del nostro presidente, del nostro editore come una catastrofe". "Si era creato un vuoto politico - continua il sindaco di Bergamo - e Berlusconi temeva la vittoria della sinistra, quindi dei comunisti, e immaginava una possibile crisi per le sue aziende". Nell'estate del 1993, ammette Gori, all'epoca dei fatti direttore di Canale 5, l'ex premier aveva cercato alternative politiche a se stesso, senza trovarne: "Dopo l'estate, ha preso la decisione", conclude l'ex presidente di Magnolia.

Live streaming e puntate complete su Dplay.com (http://it.dplay.com/)

Dai blog