loading...
Logo
Edicola digitale
+

Giuseppe Conte, la gaffe alla Camera: come pronuncia "Albert Einstein"

Gaffe in aula alla Camera per Giuseppe Conte. Il premier, chiamato a spiegare l'ultimo dpcm varato per frenare il coronavirus, inciampa sull'accento. E non uno qualsiasi, ma quello di Albert Einstein. "Siamo pienamente consapevoli, come ebbe da scrivere Einstein - qui lo scivolone - siamo qui non per noi ma per gli altri uomini". L'errore però non frena il premier che, come nulla fosse, prosegue: "Anzitutto per coloro dal cui sorriso e dal cui benessere dipende la nostra felicità, ma anche per quella moltitudine di sconosciuti alla cui sorte ci incatena un vincolo di simpatia". 

Conte non manca di invitare i cittadini a rimanere uniti "più per le sofferenze, la rabbia, la preoccupazione". All'insegna di questo monito il presidente del Consiglio promette che "il governo ce la metterà tutta per la sicurezza del Paese". Eppure sono in pochissimi a crederci. In queste ore maggioranza, opposizione e Quirinale stanno già puntando a un governo di unità nazionale con a capo Mario Draghi.

Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Dai blog