Logo
Edicola digitale
+

Diego Maradona, psicofarmaci o alcol prima di morire? L'analisi tossicologica, l'ipotesi sulla causa fatale

Esplora:

  • a
  • a
  • a

L'autopsia di Diego Maradona c'è, ma i misteri restano. Molti si chiedono se Diego abbia  ha farmaci, droghe o alcol. Il suo problema, negli ultimi tempi, è che beveva troppo. E abusava di psicofarmaci. Per sapere se questi fattori sono stati causa della crisi fatale, si dovrà aspettare l'analisi tossicologica. L'altro mistero riguarda le cure. Ad accusare la gestione post operatoria è stato l'ex medico dell'argentino, Alfredo Cahe: "Un decesso quantomeno insolito, nel senso che Maradona non è stato curato a dovere. Prima di tutto, avrebbe dovuto restare ricoverato. Non esiste che un paziente nelle sue condizioni venga dimesso una settimana dopo quel tipo di intervento. Mandarlo a casa è stata una stupidaggine. In secondo luogo avrebbe dovuto avere un medico adeguato accanto, che fosse in grado di assisterlo in caso di emergenze, cosa che evidentemente non è accaduta. Non so perché ci fosse tanta urgenza di operarlo, ho molti dubbi. Non era necessario intervenire subito".

 

 

 

Cahe, scrive il Corriere della sera, è stato per 33 anni responsabile della salute di Maradona, salvo poi allontanarsi negli ultimi tempi. La polizia intanto sta cercando di fare luce sugli ultimi momenti di Maradona. L'inchiesta penale è solo all'inizio e per ora ha solo escluso la morte violenta. L'avvocato di Diego, Matias Morla, ha denunciato ritardi nei soccorsi: "L'ambulanza ha tardato più di mezz' ora, non è una cosa che può passare sotto silenzio, bisogna indagare". Morla ha poi  ricordato che nelle dodici ore antecedenti alla morte, Maradona "non avrebbe avuto le attenzioni e i controlli da parte del personale sanitario deputato". 

Dai blog