Logo
Edicola digitale
+

Flavio Insinna a Io e te, la confessione che lascia Diaco di sasso: "Depressione, mi ha salvato mio padre"

  • a
  • a
  • a

La depressione e Flavio Insinna. È stato lo stesso conduttore de L'Eredità a confessare il suo problema nell'intervista con Pierluigi Diaco a Io e te. "Non va sottovalutata la parola e non va usata impropriamente perché è un male di vivere - ha spiegato Insinna -. Si fa in fretta a dire 'ha tutto, che gli manca?'".

 

 

 

Il paragone è con un campione amatissimo: "Il giorno dell’addio al calcio, Francesco Totti, uomo che credo non gli manchi proprio niente, ha detto ‘aiutatemi’. È chiaro che non diceva aiutatemi a pagare le bollette ma diceva 'tutto questo mi mancherà’, il boato, l’applauso, l’affetto ed era un aiutatemi umano". Soltanto l'intervento del padre, medico, ha tirato fuori il conduttore Rai dalla palude: "Ad un certo punto si è impuntato e mi ha fatto curare perché non ci si deve vergognare. Io ho avuto un periodo in cui non mi sono voluto far aiutare. Mio padre, poi, che era di marmo, ha aspettato e poi ad un certo punto ha fatto uscire il medico e ha detto si fa così".

 

Dai blog