Logo
Edicola digitale
+

Sogniamo docce di Amuchina, serve un'iniezione di ottimismo

Maurizio Costanzo

  • a
  • a
  • a

Lo vogliamo dire che stiamo vivendo, per colpa del Coronavirus, una delle stagioni più ansiogene di tutti gli anni? Vedete, chi ha la mia età, ricorda il terrorismo, le bombe e le uccisioni. Ma in quel caso, il “nemico” si conosceva. Adesso no, può essere ovunque, nella mano di chiunque, nella mascherina del vicino di casa e anche nei nostri incubi notturni. Diciamolo che da quando c’è il Covid si dorme peggio. Diciamo che sogniamo una doccia di Amuchina e non ci basta sapere che, ogni tanto, queste pandemie possono capitare. Peccato siano  capitate a tutti quanti noi. Facciamoci un’iniezione di ottimismo e andiamo avanti.

Dai blog