loading...
Logo
Edicola digitale
+

Da Veronica Gentili a Paolo Del Debbio: bocciati e promossi in casa Mediaset

Stefano Bini
  • a
  • a
  • a

L'autoreferenzialità non è mai una cosa bella ma, in tempi di Coronavirus, Mediaset ne ha fatto la sua forza; il Biscione, ancor più della Rai, è stata attenta a valorizzare le sue reti, dalle grandi alle piccole, con messaggi sulla prevenzione e regole da adottare in questa fase di pandemia.


Mentre l' intrattenimento, tranne poche eccezioni come Striscia la Notizia, si è praticamente azzerato, tg, edizioni speciali in prima serata e programmi di news hanno sempre fornito dati precisi e in tempo reale. Da Studio Aperto al Tg4, l' informazione ha oggettivamente spiccato su tutte le altre reti nazionali. Volti rassicuranti, prudenti, ma che non sono mai scaduti nel falso vittimismo, hanno dato ancora più energia ad una già comprovata corazzata delle news targate Mediaset.

La guida del direttore Andrea Pucci ha fatto sì che ci fosse un'uniformità, la struttura Videonews guidata ad interim da Mauro Crippa ha saputo informare, e a tratti intrattenere, con intelligenza e perizia. La preghiera della D'urso con Matteo Salvini, gli umori alti di Giordano, la schiettezza di Del Debbio sono tutti fattori che divertono e per qualche secondo ci hanno fatto passare momenti sorridenti o di sano trash. I programmi incentrati esclusivamente sul virus iniziano a stancare e ne sono la prova i bassi ascolti del prime time di Stasera Italia Weekend, con l' ex preferita di Marco Travaglio, Veronica Gentili; questo, però, deve essere di lezione a non cavalcare troppo l' onda della pandemia ma informare con parsimonia, a diffondere i primi dati confortanti con più alacrità, visto che giorno dopo giorno le cose vanno, seppur lentamente, migliorando.

Dai blog