loading...
Logo
Edicola digitale
+

M5s, tre deputati si auto-sospendono in protesta contro Casaleggio: "Vergognosa lettera pubblica"

  • a
  • a
  • a

Tre deputati del Movimento 5 Stelle si sono autosospesi dal partito in protesta contro Davide Casaleggio, presidente della piattaforma Rousseau. Stiamo parlando di Fabio Berardini, Carlo Ugo de Girolamo e Paolo Romano, che hanno preso questa decisione perché si sono sentiti attaccati. Qualche giorno fa, infatti, Casaleggio ha inviato una lettera ai parlamentari "morosi", per  denunciare i ritardi nei versamenti che gli eletti 5 stelle sono obbligati a effettuare per finanziare la piattaforma, 300 euro al mese. "A causa delle protratte e gravi morosità di diversi portavoce del MoVimento 5 Stelle che da troppi mesi hanno deciso di venir meno agli impegni presi, saremo costretti a ridurre progressivamente diversi servizi e strumenti”, recitava la lettera. Tra i servizi c'è, per esempio, l'assistenza legale.

 

 

 

Parole che sono state considerate dai parlamentari come una minaccia. "Il fatto che a pochi giorni dalle elezioni Casaleggio abbia lanciato un attacco pubblico a mezzo stampa al MoVimento 5 Stelle è vergognoso", hanno scritto i tre deputati in una nota. Ancor prima della loro autosospensione, però, il fondatore Beppe Grillo si era schierato apertamente dalla parte del presidente di Rousseau: "I cittadini devono poter dire la loro con sistemi tecnologici che noi per primi al mondo abbiamo fatto. Non è una difesa di Rousseau ma di una tecnologia che abbiamo fatto noi e dobbiamo ringraziare le persone che l'hanno fatta, Casaleggio padre e figlio".

Ora i tre deputati autosospesi attaccano Casaleggio non solo per l'ultimo episodio, ma anche per il modo in cui gestisce la piattaforma: "Rousseau deve essere gestita direttamente dal Movimento 5 Stelle tramite un organismo eletto democraticamente e trasparente su ogni spesa; il Movimento 5 Stelle si deve dotare di una struttura organizzativa chiara, democratica ed efficace, superando il modello fallimentare dei facilitatori".

Dai blog