Logo
Edicola digitale
+

Carabiniere Napoli, Matteo Salvini attaccato dall'esponente di Potere al Popolo: "E se sparano a te?"

Insulti contro Salvini sulla vicenda di Napoli

  • a
  • a
  • a

Matteo Salvini ha difeso il carabiniere 23enne ora accusato di omicidio volontario per aver ucciso Ugo Russo, 15enne di Napoli, nel bel mezzo di un tentativo di rapina. E così la sinistra pensa bene di attaccare il leader della Lega con i soliti insulti. "Ma se domani uno si alza e spara in testa a Salvini, cosa succede?” questa la domanda provocatoria di Massimo Bigini ripresa dall'ex ministro dell'Interno.

Salvini ha infatti condiviso il post commentando così la vicenda: "E questo 'signore' è stato anche aspirante consigliere comunale in Toscana. L’odio, la violenza, la delinquenza verbale di certa sinistra fanno davvero schifo, sono il peggio dell’Italia". Bigini difatti sul suo profilo vanta una foto con la scritta "Potere al Popolo", il movimento politico dalle ben note tendenze politiche.

Dai blog