Logo
Edicola digitale
+

Enrico Mentana a L'Aria Che Tira: "Le parole di Beppe Grillo? Apertura senza inibizioni a Salvini, Meloni e Berlusconi"

  • a
  • a
  • a

Beppe Grillo chiede "un patto tra tutti i partiti", salvo poi precisare: "Intendevo con Giuseppe Conte". Eppure l'uscita a ridosso della possibile crisi di governo sembra un "dentro tutti". Ne è convinto Enrico Mentana. Ospite a L'Aria Che Tira il direttore del Tg La7 dà una sua interpretazione: "L'obiettivo di Grillo potrebbe essere quello di fare un maquillage in corsa, allargando a tutti quelli che ci stanno". Con Italia Viva ovviamente esclusa. Non solo, perché lo scopo altrettanto ambizioso del fondatore del Movimento 5 Stelle è quello di salvare Conte. "La mossa di Grillo - è il ragionamento di Mentana nel salotto di Myrta Merlino - è una mossa inaspettata. Tu non puoi dire 'apro a un governo di unità nazionale' e poi dire 'non lo faccio perché non c'è Conte". In sostanza si tratta di "un atto che cambia il corso delle cose".

 

 

A conferma di tutto ciò una telefonata. Il direttore del Tg La7 ha contattato "un protagonista" - come lo definisce lui - per capire come veniva valutata la dichiarazione del comico. Morale? "Viene valutata come un'apertura per dare al governo una stampella all'ultimo momento. Si apre senza inibizione a un tavolo in cui si possano sedere tutti, inclusi Salvini, Meloni, Berlusconi, Bonino e Calenda". Ultimissimo sforzo per tenere i grillini al governo.

 

Dai blog