Logo
Edicola digitale
+

Sondaggio di Alessandra Ghisleri, gli italiani bocciano le elezioni: provano "rabbia, preoccupazione e sconcerto"

  • a
  • a
  • a

Una brutta notizia per il centrodestra: la maggior parte degli italiani non vuole le urne. A rivelarlo è Alessandra Ghisleri che, con il suo ultimo sondaggio, fa chiarezza sul pensiero dei cittadini. Stando ai numeri che la direttrice di Euromedia Research snocciola alla sola idea delle elezioni il 26,7 per cento prova rabbia, il 22,6 preoccupazione e il 20,5 sconcerto. Cifre, quelle pubblicate su La Stampa, che lasciano ben poco spazio all'immaginazione. Al centro dei pensieri degli italiani c'è ben altro, dunque, che una crisi di governo in piena emergenza coronavirus. In sostanza sette persone su dieci ritengono che il ritorno alle urne sarebbe una follia. Per il 22,2 per cento la priorità deve essere la crescita economica con particolare attenzione ai temi del lavoro e dell’occupazione in generale (24,8), seguita da una riqualificazione del settore sanitario (17,2). 

 

 

Di diverso parere il 27,2 per cento che ritiene il voto sia la scelta migliore per porre fine a tutta questa confusione. A pensarla così sono in prevalenza elettori del centrodestra. A fianco del governo Conte rimane ancora un 26,6 per cento. Di questi, più della metà sono grillini e il 35,4 vicini al Pd. Proprio questi ultimi hanno però di fronte a loro un'altra alternativa altrettanto invitante: un Conte ter con la stessa maggioranza ma rimpastata (33,9 per cento). Il 30 per cento degli elettori di Italia Viva, invece, ritiene che Conte debba essere sostituito. Non ha scampo invece l'idea di una maggioranza “responsabile”. Questa è la soluzione solo per il 12,2 per cento degli italiani.

 

Dai blog