loading...
Logo
Edicola digitale
+

David Parenzo con l'accetta: "Di cosa puzzano gli scontri di Napoli". Rivolta Twitter: "Per quelli come lui non è più previsto"

  • a
  • a
  • a

"Gli scontri di Napoli puzzano di camorra, altro che proteste contro il lockdown". David Parenzo, su Twitter, non ha aspettato nemmeno l'allarme lanciato dal Viminale e a mezzanotte tra venerdì e sabato si sbilancia in una lettura a senso unico di quanto stava accadendo per le strade della città, invocando le autorità: "Lo Stato intervenga subito".

 

 

 

A non andar giù a molti lettori, però, è il giudizio "con l'accetta" del conduttore de La Zanzara, che sembra quasi dimenticare la partecipazione di migliaia di persone comuni, angustiate dall'ipotesi di un secondo lockdown. Tutte manipolate dalla camorra? In molti non lo credono. Ecco uno dei tanti commenti al post di Parenzo, scelto a caso e abbastanza emblematico: "Gli scontri di Napoli vengono già derubricati a 'fascismo' e malavita e si chiede l'intervento dello Stato per sedare i riottosi... Che tanta gente non ne possa più non è previsto dai fan della dittatura sanitaria".

 

 

Dai blog