loading...
Logo
Edicola digitale
+

Rocco Casalino, il giornalista del Corsera a casa del portavoce: "Amo', non ti far querelare". I dialoghi grotteschi con Josè

  • a
  • a
  • a

José Alvarez, il fidanzato di Rocco Casalino, scommette in Borsa e avrebbe chiesto allo stesso Casalino in prestito dei soldi per aprire insieme un sushi bar. Si parla del trading online di Alvarez e della segnalazione dell'Antiriciclaggio della Banca d'Italia e dei sospetti di "conflitto di interessi" che ricadono sul portavoce del premier. "Sapevo solo che stava facendo un corso per trading, non che avesse investito e perso soldi. Non mi ha mai detto nulla e non ha puntato su titoli italiani o che abbiano a che fare con il mio lavoro", spiega Casalino. C'è tensione in casa, quando il cronista del Corriere della Sera li va a trovare per farsi raccontare tutta la storia. "Amò, non ti fare querelare", dice teneramente Casalino al compagno, quando questi si inalbera raccontando come è stato raggirato. "José è stato adescato, è vittima di ludopatia. Basta vedere i versamenti compulsivi che ha fatto. Si è giocato 18 mila euro in due mesi. Questi siti online sono pericolosi, molti ci cascano. Non è giusto".

 

 

Ma è il trading il problema. I continui versamenti sollevano i dubbi dell'Antiriciclaggio. ll conto corrente intestato al fidanzato del portavoce del premier, scrive il quotidiano diretto da Maurizio Belpietro, ha registrato movimenti per circa 150 mila euro, nonostante fosse "alimentato" solo dal sussidio di disoccupazione e da "modesti bonifici senza causale provenienti dal compagno". Casalino smentisce: "Non capisco cosa siano questi 150 mila euro. I conti sono qui, li potete verificare".  Alvarez, dopo l'articolo della Verità , confessa a Casalino: "Ho perso 18 mila euro. Tutta colpa del petrolio, che è andato sotto zero. Mi avevano detto che potevo guadagnare 20 mila euro, e invece ho perso tutto. Ero disperato, ho pensato al peggio". Ora però Alvarez vuole continuare: "Ho comprato un corso da 500 euro, voglio imparare. Rocco non c’entra niente, vogliono infangarlo usando me",

Dai blog