Logo
Edicola digitale
+

Enzo Salvi, pappagallo lapidato da un africano: "Non dormo sapendo che che è a piede libero"

Esplora:

  • a
  • a
  • a

“Da ieri non dormo perché sto malissimo, assistere ad una lapidazione senza motivo è scioccante”. Enzo Salvi racconta all’Adnkronos l’episodio di violenza gratuita di cui è stato vittima in località Ostia Antica, dove stava passeggiando con uno dei suoi pappagalli quando è stato aggredito da un africano. “Io sono contro la violenza - aggiunge il noto comico - amo gli animali, ora il mio pappagallo si trova con una frattura al cranio, sta lottando tra la vita e la morte, e tutto a causa di una violenza inaudita verso un’anima innocente da parte di una persona che ora è a piede libero, e che domani potrebbe tirare sassi a qualsiasi altra persona o animale. Non è una questione di colore della pelle - precisa Salvi - non voglio che venga strumentalizzata la mia rabbia e la mia delusione. Questo folle rappresenta solo se stesso. Vanno prese delle posizioni, non si può andare avanti così”. 

 

 

Dai blog