Logo
Edicola digitale
+

Matteo Salvini a Quarta Repubblica: "Contestato a Mondragone? Erano criminali al servizio della camorra"

  • a
  • a
  • a

“A chi conviene che nulla cambi? Evidentemente alla camorra non fa piacere che qualcuno parli di legalità”. Dopo gli spiacevoli episodi di Mondragone, dove non è riuscito a portare a termine il suo comizio, Matteo Salvini si collega con Nicola Porro a Quarta Repubblica per dare la sua versione dei fatti. “Mi auguro che la condanna sia unanime - ha aggiunto il leader della Lega - questi sono dei criminali al servizio della camorra. Tornerò a Mondragone perché il problema della criminalità non lo risolvono di certo i centri sociali. Quella che è avvenuta oggi non è critica politica, in piazza non c’erano contestatori o oppositori ma criminali, perché tali sono chi fa a mazzate con le forze dell’ordine”. Salvini non si fa quindi influenzare dal lancio di oggetti e dagli insulti, con la situazione che è degenerata al punto che sono state necessari diverse cariche delle forze dell’ordine: “Devo chiedere il permesso alla camorra e ai centri sociali per andare a Mondragone? Non mi fanno paura e ci tornerò”. 

 

 

Dai blog