loading...
Logo
Edicola digitale
+

Andrea Scanzi su Matteo Salvini: "Pensai 'c***o che bravo', ora mi detesta come Saviano e Lerner"

  • a
  • a
  • a

Andrea Scanzi ha concesso una lunga intervista a panorama.it alla vigilia dell’ultima puntata di Accordi e Disaccordi, il talk in onda su Nove che lo vede protagonista. Parlando dell’ospite che in assoluto lo ha colpito di più, il giornalista del Fatto Quotidiano stupisce tutti: “Dico Matteo Salvini. Venne da noi nel dicembre 2018, era ministro dell’Interno, nonostante la freddezza - reciproca per altro - nei confronti miei e di Marco Travaglio, protagonista fisso del programma. A fine puntata pensati: “C***o che bravo”. Mediaticamente era un caterpillar, dopo la stagione del Papeete ha perso totalmente il tocco magico. Quando ha rotto con i 5 Stelle sono stato duro nei suoi confronti - ricorda Scanzi - e il crash è stato totale. Il successo de Il cazzaro verde e I cazzari del virus ha fatto il resto. Penso di essere nel podio di quelli che detesta di più assieme a Saviano e Lerner. Infatti da noi non è più venuto”. 

 

 

Dai blog