Logo
Edicola digitale
+

Alessandro Sallusti contro Travaglio: "La Gismondo? Leggete cosa scriveva la musa del Fatto qualche tempo fa..."

  • a
  • a
  • a

"Gli intelligentoni senza macchia". Questo il titolo del fondo di Alessandro Sallusti su Il Giornale di giovedì 16 aprile. Nel mirino del direttore tutti gli esperti, consulenti, super-consulenti, sapientoni, scienziati, politici e chi più ne ha più ne metta che sul coronavirus hanno toppato, o non riescono a proporre ricette efficaci (a partire da quel Giuseppe Conte che il 31 gennaio da Lilli Gruber disse: "Siamo prontissimi". Come no...). Ma nel mirino di Sallusti ci finisce anche Il Fatto Quotidiano filo-Conte di Marco Travaglio, che ieri titolava "Disastro infinito", continuando la sua campagna contro la Lombardia.

 

E Sallusti ricorda: "La prima firma scientifica del Fatto Quotidiano - ogni giorno delizia i suoi lettori con le sue intuizioni - si chiama Maria Rita Gismondo, direttrice della clinica virologica dell'ospedale Sacco di Milano. La dottoressa, non più tardi di quattro settimane fa, in piena emergenza sanitaria, ebbe a dire: Succede che noi stiamo facendo uno screening a tappeto. È logico perciò che andiamo a intercettare numerose positività, ma la maggior parte di queste persone ha banali sintomi influenzali. Si è scambiata un' infezione appena più seria di un' influenza per una pandemia letale". E ancora, Sallusti rincara: "Avete letto bene: per la musa del Fatto la Regione Lombardia aveva scambiato una banale influenza per una pandemia", conclude il direttore.

 

Dai blog