Logo
Edicola digitale
+

Pokerissimo della Roma contro il Benevento, doppietta di Dzeko

  • a
  • a
  • a

ROMA (ITALPRESS) – La Roma fatica più di quanto non dica il risultato finale contro il Benevento e conquista tre punti grazie al ritorno al gol di Edin Dzeko (doppietta). All’Olimpico termina 5-2 una partita con due rigori e tanti episodi da moviola. Fonseca – senza Smalling – sceglie il 4-2-3-1 con Pedro, Pellegrini e Mkhitaryan a supporto di Dzeko. Filippo Inzaghi schiera un attacco con Lapadula sostenuto da due ex: Iago Falque e Caprari. E la squadra di Inzaghi va in vantaggio al primo tiro in porta proprio con un’iniziativa del prodotto del settore giovanile giallorosso: al 5′ Caprari si accentra e col destro trova la deviazione decisiva di Ibanez nell’ingannare Mirante. La Roma però è viva e batte due colpi con due uomini che stanno vivendo due momenti radicalmente diversi della stagione: Pedro, autore dell’1-1 al 31′ con un rigore in movimento che vale la seconda rete consecutiva dello spagnolo dopo il gol vittoria contro l’Udinese. E Dzeko che al 35′ si sblocca e sigla il vantaggio giallorosso dopo un contropiede avviato grazie ad un grande rinvio di Mirante per Mkhitaryan.
Al 47′ la Roma trova anche il tris con l’armeno ma il gol è annullato per un fuorigioco di Spinazzola ad inizio azione. La squadra di Fonseca è timida ad inizio ripresa e al 53′ si fa male da sola. Veretout sbaglia uno stop in area e stende Ionita spingendo l’arbitro Ayroldi a concedere il penalty. Dagli undici metri Mirante ipnotizza Lapadula che in seconda battuta deposita in rete per il 2-2. Come in occasione dello 0-1, però, la Roma riesce a reagire: Dzeko lancia Pedro che in area è travolto da Montipò. Anche in questo caso Ayroldi non ha dubbi e indica il dischetto: Veretout si conferma capocannoniere della squadra e riscatta l’errore in occasione del 2-2 siglando il gol del nuovo vantaggio giallorosso. Un parziale ampliato al 78′: il neo entrato Villar si mette in mostra con un passaggio che rende la vita facile al tandem Mkhitaryan-Dzeko: ancora assist dell’armeno e doppietta del bosniaco che nel finale lascia il posto all’esordio di Borja Mayoral. Ma l’ultimo gol della serata è di un altro spagnolo: all’89’ Carles Perez salta tutta la difesa del Benevento ed esplode un mancino che fredda Montipò per il definitivo 5-2.
(ITALPRESS).

Dai blog