loading...
Logo
Edicola digitale
+

Coronavirus, "bomba virale" dal Bangladesh: stop ai voli verso l'Italia, già 36 i positivi al tampone

  • a
  • a
  • a

Ancora alta l'allerta Bangladesh dopo l'atterraggio del volo Dacca-Roma con 36 tamponi positivi ai test effettuati ieri, lunedì 6 luglio, sui 274 passeggeri. Mancano ancora una sessantina di referti. Alcuni passeggeri avevano anche alterazione della temperatura. Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha così ordinato la sospensione dei voli in arrivo dal Bangladesh. In accordo con il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, è stata anche disposta una sospensione valida per una settimana durante la quale si lavorerà a nuove misure cautelative per gli arrivi extra Schengen ed extra Ue.

 

 

Decisi anche dei test a raffica per tutti coloro che dal 1° giugno sono rientrati dal Bangladesh o sono entrati in contatto stretto con persone di rientro dal Paese asiatico. L'invito arriva dopo l'incontro di questa mattina tra i rappresentanti della Asl Roma 2 ed alcuni rappresentanti della Comunità del Bangladesh a Roma. Un incontro - scrive il Messaggero - "che si è svolto in un clima di massima collaborazione", I 36 positivi trovati con i tamponi a Fiumicino sono stati portati al Covid Center di Casal Palocco, tutti gli altri resteranno in isolamento in un hotel affittato dalla Regione (o a domicilio se dimostreranno di avere la possibilità di evitare contatti con altre persone).

Alessio D'Amato, assessore regionale alla Salute, ha commentato: "Abbiamo disinnescato una vera e propria 'bomba virale'. A seguito dell’ordinanza regionale tutti i passeggeri del volo infatti sono stati sottoposti al test sierologico, al test molecolare e all’isolamento. Questo conferma che non ci sono le condizioni di sicurezza da quella provenienza e i voli vanno sospesi. Se non avessimo messo in piedi una imponente macchina dei controlli questi passeggeri molto probabilmente sarebbero stati a loro volta un vettore di trasmissione del virus presso le loro comunità", ha concluso D'Amato.

Dai blog