loading...
Logo
Edicola digitale
+

Milano Fashion Week, Numero Otto rilancia la pelliccia

Maria Pezzi
  • a
  • a
  • a

Ieri sera, nella suggestiva cornice del rooftop al 29esimo piano della Torre Breda a Milano,  Numero Otto ha presento RE-VINTAGE, l'esclusiva capsule collection creata all'interno della Fall/Winter 2020/21 interamente dedicata al concetto del riutilizzo. Un progetto con lo scopo di avvicinare i clienti, con un taglio fresco e all'avanguardia, all'idea della sostenibilità della pelliccia.  Ciò è reso possibile rimodellando capi usati, attraverso il riciclo di accessori e materiali interamente naturali (pelli, fodere, bottoni). Il tutto all'insegna della responsabilità ambientale. L'azienda ha infatti l'intento di sensibilizzare e consapevolizzare i consumatori, invitandoli a regalare una seconda vita ai capi vintage degli anni ‘60, ‘70 e ‘80. Perché si può unire il desiderio di essere di tendenza con la necessità di mantenersi rispettosi verso il pianeta che ci ospita.  Nato nel 2014 dall'idea dei fratelli, Giorgio e Tommaso Guida, Numero Otto è diventato sinonimo di una vera e propria rivoluzione nella percezione del capo in pelliccia grazie al suo modo unico di combinare tradizione, valore, creatività, moda e innovazione.  Designer del brand, i talentuosi Chiara Capitani e Vasos Sideras che collaborano con l'ufficio stile interno e che già la scorsa stagione hanno firmato insieme venti modelli ispirati agli anni ‘80.  Conosciuto nel fashion system per il suo impegno a riposizionare il valore dei capospalla in pelliccia, Numero Otto fa della trasparenza e della sostenibilità la cifra del proprio successo. Non a caso il brand ha scelto Saga Furs quale fornitore d'eccellenza. La celebre casa d'aste con sede ad Helsinki vanta infatti la più ampia scelta di pellicce pregiate rigorosamente certificate e vendute ogni anno in occasione di quattro aste internazionali. 

Dai blog