loading...
Logo
Edicola digitale
+

Alberto Matano il viagra dello share, i timori della D'Urso e la frase horror di Tina Cipollari

Ivan Rota
Ivan Rota

Ivan Rota

Vai al blog
  • a
  • a
  • a

Al ristorante Parioli a Milano, raffinata festa di compleanno per Manuela Marrapodi, figlia di Mario e Daniela Iavarone che é presidente della Associazione Amici della Lirica, madrina dei City Angels e ora nel direttivo del Conservatorio Giuseppe Verdi. Ad accoglierli , la  gentilissima “patronessa” del locale Francesca Leggieri. Al desco, il politico Pietro Marrapodi, marito della festeggiata, la bellissima figlia Martina, Titti Verderi, Gió e Agata Marino.

 

***

Nelle scorse settimane si era rumoreggiato di un possibile ingresso di Morgan al Grande Fratello Vip.Poi, svelato il cast, il rumor è svanito.Ma si sa che all’ex compagno di Asia Argento sarebbe effettivamente arrivata una ricca proposta da parte di Mediaset, ma Morgan, incredibile ma vero, avrebbe rifiutato. Una grossa somma di denaro, a dirla tutta. Anche a Giulio Berruti sarebbero  stati offerti duecentomila euro, ma l’attore, compagno di Maria Elena Boschi, avrebbe rifiutato. Alcuni dubitano...

***

 

Barbara D’’Urso è molto spaventata e attenta riguardo il Covid, tanto che, come dice lei stessa: “Per rispettare le regole, mi sono fatta costruire un’asta lunga un metro e mezzo per calcolare la distanza con i miei ospiti”. L’hanno già ribattezzata “ asta tosta”....

***

Una ragazza semplice: Emma Marrone bellissima e raggiante come sempre alla 77esima edizione del Mostra di Venezia. La celebre cantante ha attraversato il Red Carpet rischiando di inciampare e “addobbata” con un paio di orecchini tempestati di diamanti. Il costo? Quasi 50 mila euro.

***

“Probabilmente con il padre si diverte di piú.A quanto pare io sono troppo noiosa”: così Nina Moric ha commentato la decisione del figlio.Carlos Maria Corona ha compiuto la maggiore età ed ha deciso di vivere con il padre Fabrizio Corona. Ad annunciare questa notizia è stata proprio la Moric che é rimasta delusa per questa sua scelta. 

 

***

Continuano a “Uomini e Donne” le liti tra l’opinionista Tina Cipollari e la dama Gemma Galgani. Ecco un video dove Gemma va dal chirurgo estetico. Tina la accusa di provarci anche con il medico. Arriva poi il momento topico della storia, in cui la Galgani si sottopone all’anestesia per dare il via all’intervento. Proprio in questo momento Tina Cipollari esordisce: “Si vedrà il momento dell’intervento in cui la squartano?”. Gelo e sconcerto in studio. 

 

***

Truffa per gli ignari compratori e per due vip che non ne sapevano niente. Brutta disavventura per Maria De Filippi e Gerry Scotti. I due volti noti della televisione italiana sono stati utilizzati inconsapevolmente come testimonial di un prodotto dimagrante alquanto ambiguo che farebbe perdere da 12 a 14 chili. Diciamo anche che Scotti non sarelle il testimonial ideale per un prodotto dimagrante...

 

***

La Marchesa Daniela Del Secco d’Aragona  ha trasportato in tv anche l’amore per i suoi animali. Tra i cagnolini con cui vive, ce n’è uno, in particolare, che ha rubato il cuore della Marchesa: Duca George, un bellissimo maltese. “Ovunque vado mi porto i miei cani. Non vado da nessuna parte se non ci sono loto. Quando proprio non posso ho un educatore cinofilo che si occupa di loro. I cani sono un bene inestimabile”.  Duca George è un maltese e sembra essere il preferito della Marchesa. Solo che Duca George é mancato nei giorni orsono gettando la Marchesa nel baratro della disperazione. Ora lo ha cremato, tiene le ceneri a casa. Per il pelosetto migliaia di messaggi sui social e una cena in suo onore da Camponeschi.

 

***

Dopo lo scorso anno ci ha preso gusto e quindi ecco, sul red carpet della Mostra del Cinema di Venezia, “Giuliona” De Lellis, influencer, tuttologa, presentatrice, scrittre, tronista in mezzo a una banda di blogger e millenni nostrani. Qui ha incontrato il suo ex Andrea Damante. C’é chi dice che tra i due ci sará una terza volta, in pratica una minestra (tris)caldata. Si dice che Giulia é a Venezia anche per incontri di lavoro: vorrebbe tratte un film dal suo best seller “Le corna stanno bene su tutto”.

 

***

Altro che la parigina. È ora di riportare in alto l’umore di Milano e della sua creatura più riuscita, la milanese, la donna che detta stile in tutta Italia e probabilmente in tutto il mondo. Diversa dalla romana, più chic della londinese, meno “a voce alta” della newyorchese. Lina Sotis ha raccontato le sciure del Savini e dei salotti meneghini anni Ottanta e Novanta, adesso passa il testimone a Michela Proietti, anche lei giornalista del Corriere, che ne prosegue la narrazione... vacanze, matrimoni, lavori, feste e funerali, ritrovi e luoghi da evitare. E ovviamente la vita social. Cambiano i tempi ma una sciura è sempre una sciura. Tutto questo nel libro “La Milanese” che sará presentato il 29 settembre a Villa Necchi, logicamente a Milano.

 

***

Alcuni hanno parlato di un piccolissimo screzio alla Mostra del Cinema di Venezia tra Cate Blanchett, presidente delle giuria, e Tilda Swinton, premio alla carriera, dipeso dal discorso troppo lungo fatto dalla Swinton alla cerimonia di imigurazione. Tutto da appurare.

***

Alberto Matano, il viagra del tubo catodico: 1.596.000 telespettatori, con il 16.52% di share. Questo il bel risultato  de “La Vita in diretta” ripartita dopo l’esperienza estiva. Senza Cuccarini al proprio fianco, Matano ha fatto suo l’esordio pomeridiano, battendo in volata la concorrenza. Pomeriggio 5 è infatti ripartito con 1.410.000 telespettatori e il 15.22% di share nella prima parte, più 1.433.000 telespettatori e il 14.21% di share nella seconda parte. 

 

***

Cantine Milano è un locale unico nel panorama della città di Milano e in tutto il territorio italiano, un ristorante con abbinamento cibo-vino, dove però si sceglie prima il vino e solo dopo si abbina il piatto giusto. La cucina è quella mediterranea, in particolare si propongono piatti della tradizione pugliese. Il tutto preparato esclusivamente con ingredienti di prima qualità. 

***

Il Ristorante Oro a Milano (Bastioni di Porta Volta 5) nasce dall’idea di creare un locale che avesse un’identità forte, che si distaccasse dagli altri locali, un carattere deciso che mettesse insieme l’anima del luogo, un palazzo anni ’20 della vecchia Milano in zona Moscova, lo stile industriale e contemporaneo ma reso con un atmosfera ricercata e quasi sofisticata.Creare un ristorante con tutte queste anime è stata una sfida, il locale nell’idea del cliente, doveva essere modaiolo, elegante, con dei tocchi dorati ma senza eccedere, qualcosa che fosse ristorante ma anche cocktail bar con dj-set, un locale giovane che potesse essere utilizzabile per cena e dopo cena..Oro é ora aperto anche a pranzo. 

***

E’ la tecnica della sovrapposizione fotografica che distingue il lavoro di Davide Bramante, siracusano classe 1970, protagonista della mostra “New York, New Delhi, New Old” allagalleria Fabbrica Eos. Come evidenzia Giacinto Di Pietrantonio, curatore della mostra e docente all’Accademia di Belle Arti di Brera, Bramante è “un artista che ha scelto la fotografia per stare dalla parte dell’arte”. Le sue opere rappresentano visioni simultanee che spesso vengono accostate ad uno stile futurista. Si tratta di stratificazionidi immagini di città  che danno vita, in un gioco di luci e ombre, a qualcosa di totalmente nuovo, a delle città ideali. “Il mio modo di fotografare è identico al mio modo di ricordare, pensare, sognare, sperare, tutto avviene per sovrapposizioni temporali e spaziali” - racconta l’artista. “Le nuove città sono delle rivisitazioni di città più antiche che esistono in giro per il mondo, città potentissime che comunque si ispirano a Roma e alla nostra storia - spiega Bramante . Il più delle volte creo le mie città ideali sovrapponendone altre, ad esempio San Pietroburgo è stata creata a immagine e somiglianza di Roma e Parigi”. Lo sguardo di chi ammira l’opera si perde nei meandri di un racconto immediato dalla mente dell’artista allo spettatore che rivive in un momento solo tutti i fotogrammi capaci di essere assorbiti dall’occhio umano in un vortice senza schemi spazio-temporali.Il tempo è congelato in una messa in scena che appare come l ’espressione spettacolare di urbanizzazioni già di per sé spettacolari.  - Sottolinea il giornalista e scrittore Aldo Premoli - Lo spazio (la lontananza culturale e geografica) di questi luoghi subisce la medesima sorte: viene annullato”. La tecnica di Bramante delle esposizioni multiple, composte da una sequenza, che varia da 4 a 9 scatti, realizzati in fase di ripresa non digitali, riesce a far convivere all’interno del suo lavoro le tre cose che ama di più: l’arte, la fotografia e il viaggio.Viene dunque da chiedersi se Bramante sia più un fotografo o un artista. Per Giancarlo Politi, critico ed editore d'arte, non è possibile “chiamare fotografo un artista che riesce a trasformare Noto in una grande metropoli antica e moderna, simile a New York, Tokyo, New Delhi. Davide Bramante, artista o fotografo è stato l’ambasciatore poetico e profetico delle città multietniche di oggi. Tutte diverse e tutte eguali. Tutte belle e terribili. Più artista di così…”La mostra sarà aperta al pubblico dal  6 marzo al 18 aprile 2020.

***

Il Premio Apoxiomeno, giunto alla XXIV edizione, ha l’obiettivo di contribuire alla promozione e alla diffusione della cultura della legalità, e viene assegnato a personalità che, attraverso la loro attività lavorativa o professionale, hanno dato lustro alle Forze dell’ordine. Premio ideato da Orazio Anania.
La cerimonia di consegna delle preziose statuette raffigurante l’”Apoxiomeno” di Lisippo, si è svolta a Villa Bertelli (Forte dei Marmi) a conclusione della rassegna iniziata il 5 agosto.

***

Iniziata con il taglio del nastro della mostra spettacolo “Alberto Sordi fuori dal set”, organizzata e curata dal nipote, Igor Righetti, in occasione del centenario della nascita del grande artista romano.

Tra i premiati l’attrice Antonella Ponziani, ultima musa di Federico Fellini, protagonista del film “L’intervista”, l’attrice Elisabetta Pellini

La regista Carlotta Bolognini, memoria storica del cinema italiano, ereditato dal padre Manolo e dallo zio Mauro, la giornalista e scrittrice Silvana Giacobini.

Lorenzo Beccati autore dello storico programma di Mediaset, Striscia la Notizia, che ha ritirato anche il “Premio Alberto Sordi” a nome di Antonio Ricci.Premiati per la sezione Cinema il regista Antonio Centomani e Maria Guerriero, protagonista della sua ultima opera cinematografica e la splendida Denny Mendez per il Cinema Internazionale.

Inoltre premiati segretario generale dell’International Police Association, ufficiale della Polizia tedesca di Gӧteeborg, May-Britt Ronnebro, e al fotografo Alessandro Canestrelli per la splendida raccolta di foto che ricordano. La serata e’stata condotta da Francesco Anania e Selene Lungarella.

Dai blog