loading...
Logo
Edicola digitale
+

Il magico mondo della talassoterapia in Francia

Orchidea Colonna
Orchidea Colonna

Giornalista, globetrotter e food lover. Sono convinta che ogni viaggio, ogni luogo visitato e osservato, ci renda più ricchi dentro. Da un viaggio si torna sempre diversi e migliori da come si è partiti. Seguitemi e attraverso i miei occhi scoprirete un mondo di inattesa bellezza

Vai al blog
  • a
  • a
  • a

In Bretagna non si va alle cure termali, in Bretagna si va alla “talassò”. Si chiama talassoterapia, il nome completo è l’associazione delle parole thalasso (mare in greco) e terapia. A Quiberon, patria della talassoterapia, diversi anni fa ho provato per la prima volta questa miracolosa terapia che allevia numerose patologie. Ricordo che arrivai con un fastidioso principio di influenza e guarii in un giorno grazie ai benefici d'acqua calda, massaggi e fanghi. Mi spiegarono che la combinazione di questi trattamenti aveva “detossinato” e rigenerato completamente il mio corpo. Ma perché la Bretagna è la culla di questa meravigliosa cura?

Per tradizione e competenza: infatti, il primo centro di terapia europeo con l’acqua di mare è stato creato a Roscoff nel 1899 dal Docteur Bagot medico di Saint Pol de Léon per curare i reumatismi, con l’idroterapia marina. Il Docteur Bagot fece una scoperta destinata a rivoluzionare la terapia dei reumatismi: la cura funziona meglio se si scalda l’acqua di mare, in pratica il dottore scoprì l’acqua calda. Non lo scrivo scherzando.

Bagot costruisce quindi il centro di cura su una penisola vicino al suo paese Saint Pol de Léon, e mette a punto il trattamento. Negli anni ‘50 suo figlio innova con la scoperta di un particolare massaggio chiamato “palper-rouler” e cura con successo un famosissimo ciclista francese contemporaneo di Fausto Coppi, di nome Louison Bobet.

Fu proprio Louison Bobet che dopo aver battagliato più volte con il Campionissimo sul colle dell’Izoard, pensò di rendere più “glamour” la cura idroterapica e aprì il centro di talassoterapia di Quiberon associandolo a un albergo 5 stelle, il Sofitel  Quiberon  Thalassa sea & spa, che è diventato nel tempo un riferimento, insieme a quello del Grand Hotel des Thermes Marines di Saint Malo. 

Oggi i centri di talassoterapia in Bretagna sono diventati 13. Dal concetto di cura si è passati man mano al trattamento benessere ma si continua sempre a usare l’acqua di mare calda. Non è obbligatorio soggiornare nell’albergo associato, in alcuni centri si può anche entrare come  “esterno” per la giornata. Va sottolineato però che soggiornando nell’albergo si ha il grande vantaggio di poter andare, per esempio, a farsi massaggiare direttamente in accappatoio scendendo dalla camera.

Ma la Francia non è solo la splendida Bretagna affacciata sulle onde lunghe dell’oceano. Si può godere dei benefici delle cure termali anche sul Mediterraneo. Da ieri mi trovo al Thalazur Bandol- Thalassotherapie, Hotel & Spa a Bandol, in Costa Azzurra. In Francia, nonostante la situazione critica legata al Covid, le strutture di talassoterapia sono aperte con il massimo della sicurezza, protezione e presidi sanitari rigorosissimi.  Appena arrivati nella hall sarete catturati dalla vista mozzafiato sulla baia di Renécros. Questo hotel dispone di accesso gratuito alla piscina riscaldata con cascata e strutture benessere, mentre il ristorante Les Oliviers serve specialità regionali e offre una spettacolare vista mare. Le strutture termali del Thalazur Bandol- Thalassotherapie, Hotel & Spa includono bagno turco, idromassaggio, sauna e numerosi trattamenti di bellezza. 

 

Adoro questa struttura dove ritorno sempre volentieri per ricaricami d’energia. A Bandol ogni anno si tiene la Fête du Millésime de Bandol (Festa del vino d’annata) che è nata 36 anni fa per condividere in un’atmosfera conviviale i segreti del Bandol (così si chiama un ottimo vino, proprio come il villaggio da cui prende il nome), del suo territorio e del suo principale vitigno, il Mourvèdre. La festa si celebra la prima domenica di dicembre. Domani partirò per andare in un altro luogo dove torno sempre quando cerco un'altra talassoterapia di grande qualità: Thalazur Thalassotherapie & Spa Antibes.

Questa stupenda struttura, anch'essa super protetta contro i rischi del Covid, sorge nella zona più alta di Antibes, l'hotel domina la Baie des Anges e gode di una vista panoramica sul Mediterraneo e sulle Alpi meridionali. Uno spettacolo senza pari. 
Questo centro, completamente rinnovato nel 2013, invita ad un'esperienza al servizio del corpo e della forma fisica in un ambiente dedicato al benessere. 

Incorporato all'istituto di talassoterapia e SPA, l'hotel Baie des Anges propone 164 camere spaziose e inondate di luce. In stile contemporaneo e molto confortevole, dispongono tutte di terrazza privata con vista sull'incantevole piscina. Su  prenotazione visto il periodo : sauna, hammam, fitness, piscine interne ed esterne di acqua di mare. Sono certa che quando tornerò in città mi sentirò rifiorita, come la Venere del Botticelli che nasce dalle acque.

www.france.fr 
www.thalazur.fr 
[email protected]

Dai blog