loading...
Logo
Edicola digitale
+

All'hotel Barriere le Majestic di Cannes è sempre estate

Orchidea Colonna
Orchidea Colonna

Giornalista, globetrotter e food lover. Sono convinta che ogni viaggio, ogni luogo visitato e osservato, ci renda più ricchi dentro. Da un viaggio si torna sempre diversi e migliori da come si è partiti. Seguitemi e attraverso i miei occhi scoprirete un mondo di inattesa bellezza

Vai al blog
  • a
  • a
  • a

In questi primi giorni di settembre niente di meglio che concedersi una gita a Cannes. Qui in Costa Azzurra siamo ancora nel pieno dell'estate e in questo splendido hotel, con una fauna internazionale, si respira sul serio un'atmosfera da jet set.  Affacciato sulla Croisette, di fronte al Palais des Festivals e al vecchio porto, l'Hotel Barriere Le Majestic di Cannes affascina per il lusso e la vista mozzafiato sull’azzurro del Mediterraneo. Con le sue 349 camere e suite in questo spettacolare 5 stelle potrete ammirare un arredamento di gran classe e con servizi impeccabili. 

Tutte le mattine io e Leone, il mio incontenibile cane, dopo aver fatto colazione in camera,  scendiamo nella magnifica spiaggia dell'hotel, la Plage Majestic. Qui vi è un molo molto scenografico con ombrelloni,  lettini ordinati e distanziati. Scegliamo di sistemarci sull’estremità di questo molo dove godere un moderato sole di settembre: qui è molto ventilato e non si soffre per nulla l’afa, con grande soddisfazione mia e di Leone che, stranamente, sta a cuccia e non mi fa impazzire come al solito. Alle 13 ci spostiamo al ristorante della spiaggia per gustare il pescato del giorno. Il ristorante Plage Majestic, infatti, è famoso per la sua cucina di livello dove potrete scegliere piatti da veri gourmand. 

La sera invece, all'interno di questo incantevole hotel, vi è un ristorante che è una vera e propria istituzione: il Fouquet’s Cannes che è il figlio del celebre locale sugli Champs Elysées, la brasserie più famosa di Parigi. Alla guida del Fouquet’s Cannes c’è lo chef  Pierre Gagnaire, tre stelle Michelin. L’altro ristorante dell’hotel è il nuovo Paradiso. Nicole Rubi e il mitico Pierre  Gagnaire, infatti, hanno  nuovamente  accettato l'invito di  Majestic per dare vita a questo eccellente ristorante di cucina mediterranea. Qui ho gustato una mozzarella di bufala divina e un pesce freschissimo allietata  da un'ottima musica dal vivo. E poi ci sono i bar, anch’essi indimenticabili. Sono quattro i bar dell’Hotel Barriere e tutti con a capo un unico  barman: il famoso e internazionale Emanuele Balestra. A soli 40 anni, infatti, ques'ultimo vanta uno dei curriculum più prestigiosi al mondo: dall'InterContinental di Sydney, all'Hilton a Glasgow e Bruxelles, dalla Trump Tower di Chicago, al Prince Maurice a Mauritius e ancora il Mamounia di Marrakech. Forse è nata proprio in Marocco la sua passione per le piante e spezie in quanto proprio lì ha creato il suo primo giardino botanico. Perché è così che si definisce Balestra: un barman-botanico. Le sue parole d'ordine, infatti, sono semplicità e natura. 

Un'altra novità del Barriere è la nuova spiaggia Mademoiselle Gray che fa parte dell'hotel business Le Gray d'Albion. A pranzo come a cena in questa splendida spiaggia si possono gustare prelibatezze gastronomiche mediterranee con una cucina fresca e saporita, avvolti dalle note dei musicisti. Io ho scelto un eccellente astice accompagnato da un sublime Sancerre. Top. Con tutte le precauzioni che impone questo periodo, qui si può ballare fino a notte fonda, illuminati dalla luna, per una fine estate spensierata come non succedeva da tempo. Sicuramente io e Leone torneremo presto, tanto qui a Cannes è sempre estate. 

ww.hotelsbarriere.com
www.france.fr 

Dai blog