Logo
Edicola digitale
+

Lo Chateau de la Chevre D'Or, una vista emozionante sul Mediterraneo

Orchidea Colonna
Orchidea Colonna

Giornalista, globetrotter e food lover. Sono convinta che ogni viaggio, ogni luogo visitato e osservato, ci renda più ricchi dentro. Da un viaggio si torna sempre diversi e migliori da come si è partiti. Seguitemi e attraverso i miei occhi scoprirete un mondo di inattesa bellezza

Vai al blog
  • a
  • a
  • a

Quando ci si trova in angolo di paradiso come questo si rinasce.  Stiamo parlando dello Chateau de la Chèvre D’Or di Éze: un magnifico castello sospeso sui ripidi pendii della Riviera francese che, con la sua emozionante vista sul Mediterraneo, riserva momenti di assoluta dolcezza. Una piscina immersa nella natura, profumati giardini, massaggi indiani, sole, relax. Le camere, suite, appartamenti sono tutti incantevoli. Per me e Leone, il mio indomabile cane, è stata un’esperienza indimenticabile. 

A partire dal cibo sopraffino: grandi classici della gastronomia francese e specialità mediterranee, con in più la magnifica vista dei 2 ristoranti. A cominciare da La Chèvre d’Or, premiato con due stelle Michelin. L’executive chef, che segue tutti i ristoranti, è Arnaud Faye, che vanta un curriculum di altissimo livello. Ha lavorato, infatti, in tre eccellenti ristoranti stellati Michelin, come: Arnsbourg a Baarenthal, Buerehiesel di Antoine Westermann e Relais di Bernard Loiseau. Inoltre nel 2007, a soli 29 anni, Faye è stato nominato capo chef dell'Espadon, nel mitico The Ritz di Parigi. La sua grande esperienza lo porta a creare specialità di terra e di mare degne del palato più attento ed esigente. Come un tesoro vivente, il ristorante gourmet La Chèvre d'Or rivela la magia del gusto, la raffinatezza dei sapori, profumi e superbi vini. 

 

Il tutto in un contesto da sogno: una sala ristorante lussuosa e impeccabile con un’atmosfera avvolgente e ovattata, un servizio ineccepibile, opere d’arte ai muri, enormi finestre con un panorama unico ed eccezionale a strapiombo sul mare. Da segnalare anche Julien Dugourd, grande chef pasticcere de La Chèvre d'Or: non ho mai mangiato in vita mia dei dessert così buoni, delle  vere opere d'arte. Vi è inoltre il ristorante “Les Remparts”  basato su specialità mediterranee, aperto 7 g/7 , per pranzo e la sera. Ottimo.  Lo Chateau de la Chevre d’O fa parte della prestigiosa catena Phoenix Hotel Collection di cui Thierry Naidu è il  Direttore Generale e CEO della Catena Alberghiera internazionale Phoenix Hotel Collection. Ma non ci si può limitare alla rinomata cucina: dopo i pasti provate a perdervi, come abbiamo fatto io e Leone, nelle stradine lastricate di questo magico borgo medioevale adagiato sulla collina e con una paradisiaca vista a picco sul mare. Ne rimarrete incantati. 

Leone dalla felicità stava per lanciarsi con un balzo nel mare, che da qui è di un azzurro incantevole e sembra di stare due passi. Per fortuna uno dei camerieri, sempre attenti e pronti, l'ha afferrato in tempo. Chissà altrimenti come sarebbe finita. Ma comunque è finita benissimo: abbiamo concluso la serata brindando con champagne al chiaro di luna. Un brindisi allo scampato pericolo e alla fortuna di vivere l'ennesimo posto da favola. 

www.chevredor.com
[email protected]

Dai blog