loading...
Logo
Edicola digitale
+

Era mio padre: Tom Hanks e un cast all star per un'America invernale e assassina

Giorgio Carbone
Giorgio Carbone

Nato a Tortona (Al) il 19 dicembre 1941. Laureato in giurisprudenza a Pavia. Giornalista dal 1971. Per 45 anni coniugato all'attrice Ida Meda. Due figli. Critico cinematografico (titolare) per "La Notte" dal 1971 al 1995. Per "Libero" dal 2000 a oggi. Autore di tre dizionari: Dizionario dei film (dal 1978 al 1990); Tutti i film (dal 1991 al 1999); Dizionario della tv (1993).

Vai al blog
  • a
  • a
  • a

ERA MIO PADRE

Con Tom Hanks, Paul Newman e Jude Law.  Regia di Sam Mendes. Produzione  USA 2002. Durata: 2 ore
RAITRE  ORE 21.20

LA TRAMA. Anni 30 . La storia è raccontata da un ragazzino arrivato fino ai teen  convinto che il padre fosse una brava persona. In realtà  era un killer al servizio del boss mafioso Paul Newman. Papà aveva fatto in modo che i familiari rimanessero al di fuori delle trame mafiose, ma un giorno uno dei figli assiste a un omicidio  e si mette automaticamente nel mirino del killer. La famigliola  è sterminata. Papà uccide il killer, ma poi è costretto a fuggire (l'assassino è il figlio del boss).  Babbo e figlio scappano attraverso l'America, finchè l'uomo  non torna indietro e fa fuori l'intera cosca. Ma ci rimette la pelle pure lui. Resta vivo  il ragazzino che ora sa chi era il padre, ma  rimane attaccatissimo al ricordo.

PERCHE' VEDERLO. Perchè  raccontato alla grande  e ambientato benissimo in un'America invernale e assassina. L'ultimo bel ruolo di Paul Newman (il boss) . E  il migliore forse della carriera di Jude Law  che è sempre il solito ghiacciolo, ma come assassino fuori da ogni sentimento è adattissimo e temibilissimo.

 

Dai blog