loading...
Logo
Edicola digitale
+

"La leggenda del pianista sull'Oceano", forse il meglio di Giuseppe Tornatore

Giorgio Carbone
Giorgio Carbone

Nato a Tortona (Al) il 19 dicembre 1941. Laureato in giurisprudenza a Pavia. Giornalista dal 1971. Per 45 anni coniugato all'attrice Ida Meda. Due figli. Critico cinematografico (titolare) per "La Notte" dal 1971 al 1995. Per "Libero" dal 2000 a oggi. Autore di tre dizionari: Dizionario dei film (dal 1978 al 1990); Tutti i film (dal 1991 al 1999); Dizionario della tv (1993).

Vai al blog
  • a
  • a
  • a

LA LEGGENDA DEL PIANISTA SULL'OCEANO
Con Tim Roth, Pruitt Taylor Vince e Bill Nunn.  Regia di Giuseppe Tornatore.  Produzione Italia 1998. Durata: 2 ore e 45 (Oggi, mercoledì 7 ottobre, Canale 34 h 21.01)

LA TRAMA
All'inizio del secolo (XX) un bambino viene trovato abbandonato abbandonato  su una nave che attraversa l'Atlantico.  Rimane e cresce sul piroscafo suonando il piano nel salone da pranzo e rivelandosi un virtuoso della tastiera, presto famoso in tutto il mondo. Non scende mai (una volta ci prova, ma preso dal panico torna subito a bordo). E' ancora  lì  quando la nave va in demolizione. E lì muore, nascosto da qualche parte.

PERCHE' VEDERLO
Perché è uno dei migliori risultati di Tornatore. Riesce a coinvolgerti nel dramma ( e nella tragedia  finale)  di un uomo tutto sommato scostante, interpretato  da un attore scostantissimo come Tim Roth.  Il punto più alto, la sfida alla tastiera e un campionissimo di colore (vinta naturalmente dal prigioniero dell'oceano).

Dai blog