loading...
Logo
Edicola digitale
+

Il giorno sbagliato, attenti a suonare il clacson: un bel film con un orrendo e inquietante Russell Crowe

Giorgio Carbone
Giorgio Carbone

Nato a Tortona (Al) il 19 dicembre 1941. Laureato in giurisprudenza a Pavia. Giornalista dal 1971. Per 45 anni coniugato all'attrice Ida Meda. Due figli. Critico cinematografico (titolare) per "La Notte" dal 1971 al 1995. Per "Libero" dal 2000 a oggi. Autore di tre dizionari: Dizionario dei film (dal 1978 al 1990); Tutti i film (dal 1991 al 1999); Dizionario della tv (1993).

Vai al blog
  • a
  • a
  • a

IL GIORNO SBAGLIATO (al cinema)
Regia di Derrick Borte. Con Russell Crowe, Caren Pistorius,  Gabriel Bateman. Regia  di Derrick Borte. Produzione  USA  2020.Durata: 1 ora e 30

LA TRAMA
Attenti a suonare il clacson al solito semaforo quando la macchina davanti non parte a razzo appena appare il verde. Può accadere  che  il guidatore davanti, un truce omaccione, invece di partire  o di limitarsi a un gestaccio, scenda dall'auto e si metta a infierire sulla vostra vettura e su chi ci sta dentro. La signora che sta dentro è colta di sorpresa. Lo spettatore no perchè ha già visto  all'opera l'omaccione. Che ha massacrato l'ex moglie e il suo amante a colpi di accetta e ha dato fuoco alla casa. Ora la signora e il figlio avranno il loro daffare per non fare la stessa  fine.

PERCHÈ VEDERLO
Perché è un 'rage movie' (i film sulle esplosioni di rabbia) che non lascia tregua per tutti i novanta minuti. Perché Russell Crowe (ormai divenuto  un sosia di Bud Spencer)  è orrendo e inquietante come si conviene. E perchè  la pellicola, pur nei suoi  limiti  di horror urbano suggerisce motivi non banali  sulle esplosioni  di  follia  metropolitana (nel caso specifico è la solitudine, il rancore verso il gentil sesso che ha fatto di Crowe  un 'unhinged'  un uomo che ha perduto i freni).

Dai blog